Universi paralleli

I libri creano dipendenza, questo l’ho sempre detto. Così, anche quando sono al computer, amo ripercorrere ciò che ho letto e ciò che leggerò.

Qui di seguito ho inserito i passi che più mi hanno colpito di ogni libro, mentre nel link qui sotto potete fare un giro nella mia libreria virtuale (con tanto di copertine e recensioni).

http://www.anobii.com/scrutatrice/books

 

La porta chiusa
Annie Holt
“…aveva creato un esercito silenzioso di americani.  Di americani scontenti, traditi, oppressi, ingannati, di persone comuni che appartenevano a quella nazione […] Ogni nuovo spillo rappresentava un altro destino, un’altra vita. Naturalmente, lui non aveva mai incontrato nessuno di loro. E loro non avevano idea di chi fosse, non lo avrebbero saputo mai.”

Predictably Irrational
Dan Ariely
“We are far less rational in our decision making that standard economic theory assumes. Our irrational behaviors are neither random nor senseless –  they are systematic and predictable. We all make the same types of mistakes over and over, because of the basic wiring of our brains. ”

La mucca viola
Seth Godin
“Le uniche persone disposte ad ascoltarvi sono i soggetti capaci di assumere rischi e diffondere idee […] Il problema della mucca è un problema di paura. Se essere una Mucca Viola è un mezzo tanto semplice ed efficace per fare breccia nella confusione imperante, perché non scelgono tutti di esserlo? Perchè è così difficile essere Viola?”

Racconti dell’impossibile
Edgar Allan Poe
“Poco dopo tuttavia si levó una leggera brezza, proprio quando il sole stava per tramontare, e mentre io mi ero fermato sul ciglio del colle la bruma si dissipò, squarciandosi in mille brandelli volteggianti sopra la scena.”

Il linguaggio segreto del linguaggio
Anna Guglielmi
“L’incapacità dell’uomo di comunicare è il risultato della sua incapacità di ascoltare davvero ciò che viene detto […] e che non viene detto, ciò che viene omesso o taciuto”

Moll Flanders
Daniel Defoe
“The hellish Noise, the Roaring, Swearing and Clamour […] and all the dreadful croud of Afflicting things thst I saw there; joyn’d together to make the Place seem an Eblem of Hell itself, and a kind of Entrance into it.”

The Rape of the Lock
Alexander Pope
“For ever curs’d be this detested Day Which snatch’d my best, my fav’rite Curl away! Happy! ah ten times happy, had I been If Hampton Court my Eyes had never seen!”

Madame Bovary
Gustave Flaubert
“Lei continuava a parlargli dall’alto, strappando con la bocca qualche pezzetto di fiore o di foglia che poi soffiava verso di lui e che, volteggiando, si attardava nell’aria a formare semicerchi come fosse un uccello e poi, prima di cadere, andava ad impigliarsi nella criniera arruffata della vecchia giumenta bianca, immobile davanti alla porta.”

La pazienza del ragno
Andrea Camilleri
“Montalbano fece ‘nziga di sì con la testa, Catarella sinni niscì con le vrazza scostate dal corpo, le dita della mano allargate, le ginocchia rigide. L’orgoglio di condividere un segreto con il suo capo lo cangiava da cani in un pavone che faciva la rota.”

La lettera scarlatta
Nathaniel Hawthorne
“Ma il segno, al quale erano fissi gli occhi di tutti e che trasfigurava la donna al punto di renderla irriconoscibile anche dai suoi più intimi, era la lettera scarlatta, ricamata così fantasiosamente sul suo corpetto: come un sortilegio, che isolasse la donna dal resto dell’umanità e la chiudesse in un cerchio di mistero”

La mossa del matto affogato
Roberto Alajmo
“È come negli scacchi, quando un giocatore è costretto a subire l’onta del matto affogato, lo scacco più mortificante. […] Per quanto l’avversario sia ormai dissanguato, l’ultima mossa servirà solo a stringerti il cappio intorno al collo.”

Il gioco di Ripper
Isabel Allende

The Secret
Rhonda Byrne
“Non vi parlo dal punto di vista di una pia illusione o di una vana stravaganza, ma da quello di una comprensione di base più profonda. La fisica quantistica sta veramente cominciando a mettere in evidenza questa scoperta, affermando che non può esistere un Universo senza una mente che vi penetri, e che la mente plasma effettivamente ogni cosa che viene percepita.”

L’Atelier dei miracoli
V. Tong Cuong
“E dunque? Nonostante i suoi metodi discutibili e il suo orgoglio infinito, nonostante la sua brutalità e la sua follia, bisognava essere pazzi per pretendere di decidere della felicità altrui, pazzi per giocare con il loro destino, bisognava credersi Dio o un suo profeta, ebbene, nonostante questo, era necessario arrendersi all’evidenza: Jean aveva salvato entrambe”

Piccolo viaggio nell’anima tedesca
V. Vannuccini e F. Predazzi
“Il tedesco può essere assemblato come il lego, ma al contrario di altre lingue, per esempio l’inglese, in cui il vocabolo composto risulta più concreto e preciso, il tedesco si assembla in astrazioni di sempre minore concretezza che però per questo hanno grande potere evocativo”

The Homecoming
Harold Pinter
“TEDDY: Actually there was a wall, across there… with a door. We knocked it down… years ago […] My mother was dead”

Hard Times
Charles Dickens
“Now what I want is, Facts. Teach these boys and girls nothing but Facts. Facts alone are wanted in life. Plant nothing else, and root out everything else. […] This is the principle on which I bring up my own children, and this is principle on which I bring up these children. Strik to Facts, sir!”

Disgrace
J. M. Coetzee
“You are a man, you ought to know. When you have sex with someone strange – when you trap her, hold her down, get her under you, put all your weight on her – isn’t a bit like killing? Pushing the knife in, exiting afterwards, leaving the body behind covered in blood – doesn’t it feel like murder?”

L’interpretazione dei sogni
Sigmund Freud
“Si rimane colpiti osservando come il sogno riporti alla luce, in forma del tutto illesa e nella loro freschezza originaria, immagini di località, cose e persone rimaste profondamente sepolte sotto gli strati successivi che il tempo depone sulle nostre prime esperienze infantili.”

La signora delle  camelie
Alexandre Dumas
“Sapete che vuol dire amare una donna, sapete come volino i giorni, e con quanta amorosa pigrizia ci si abbandoni all’indomani. Conoscete quell’oblio di tutto che nasce da un amore violento,  fiducioso e condiviso. Ogni essere che non sia la persona amata sembra inutile nel creato. Si rimpiange di aver dato briciole del proprio cuore ad altre donne, e non s’intravede neppure la possibilità di stringere un giorno una mano diversa da quella che oggi teniamo nelle nostre. La mente rifiuta ogni impegno, ogni ricordo, tutto quello che potrebbe distrarre dall’unico pensiero sui cui ininterrottamente fantastica.”

La città della gioia
Dominique Lapierre
“Era lì, ne era sicuro. […] Era proprio lì, in quel grigio, in quello sporco, quel povero, quel triste, quel puzzolente, quel fangoso. In quel folle brulichio di uomini, di donne, di bambini, di animali. In quell’intrico di capanne di terra battuta, in quel dedalo di viuzze ingombre di immondizia e fogne a cielo aperto. In quell’inquinamento micidiale di zolfo e di fumo. In quel frastuono di voci, di grida, di pianti, di arnesi, di macchine, di altoparlanti. Sì, era proprio in quella bidonville all’altro capo del mondo che lo mandava il suo Dio.”

Lady Susan
Jane Austen
“Farò il possibile perché abbia tutto quello che merita; e se attribuirà alla sua felicità lo stesso valore che io le attribuisco, se mostrerà assennatezza ed autocontrollo, allora potrà stare tranquilla. Scusatemi, cognata carissima, se ho abusato del vostro tempo, ma lo dovevo a me stessa; e dopo questa spiegazione, credo di non correre più il pericolo di perdere la vostra stima.”

Acciaio
Silvia Avallone
“Il lamento rauco, perenne delle acciaierie, te lo sentivi vibrare nelle ossa. Provarono qualcosa fra il timore e la meraviglia per quel luogo ai margini di tutto. Un luogo di terra arida e rossa, mutato, alle due del pomeriggio, in fornace. Dove neppure un filo d’erba poteva spuntare. Neppure un topo qui, solo rettili. Quel suolo prosciugato nel tempo assomigliava ad un pavimento d’asfalto. Il piombo, l’odore pesante del ferro bruciava i polmoni e le narici.”

The Profet
Kahlil Gibran
“If these be vague words, then seek not to clear them. Vague and nebulous is the beginning of all things, but not their end […] Life, and all that lives, is conceived in the mist and not in the crystal […]
Is it not your breath that has erected and hardened the structure of your bones?”

Il Maestro e Margherita
Michail Bulgakov
“Così parlava Margherita, seguendo il Maestro verso la loro casa eterna, e al Maestro parve che le parole di Margherita fluissero come fluiva e bisbigliava il ruscello lasciato alle spalle, e la memoria del Maestro, l’inquieta e martoriata memoria del Maestro cominciò a spegnersi. Qualcuno lo lasciava libero, come poco prima egli aveva lasciato libero l’eroe da lui creato.”

Piuttosto che
Valeria Della Valle – Giuseppe Patota
“Se stilassimo una classifica delle parole, espressioni e modi di dire – il più delle volte errati – che suscitano maggior fastidio nelle persone dotate di una certa sensibilità linguistica, piuttosto che usato in funzione disgiuntiva al posto di o sarebbe al primo posto, o quanto meno nella zona alta della classifica.”

Conosci Parigi?
Raymond Queneau
“Per due anni, dunque, ho visitato Parigi, con impegno e amore, certamente è il viaggio più lungo che abbia mai fatto. Con l’inizio della guerra (quella del 1939), mi sono detto […]: Toh, sono anni che non esco dalla Francia […] eppure ho la sensazione di aver fatto il giro del mondo. E’ perché avevo passeggiato per Parigi.”

Notturno Indiano
Antonio Tabucchi
“Lo conoscevo attraverso certe fotografie di un fotografo celebre e pensavo di essere preparato alla miseria umana, ma le fotografie chiudono il visibile in un rettangolo. Il visibile senza cornice è sempre un’altra cosa. E poi quel visibile aveva un odore troppo forte. Anzi, troppi odori.”

Il buddista riluttante
William Woollard

Storytelling
Kristin Thompson

L’Ottocento fatto immagine
Giovanni Fiorentino

La Fotografia
Enrico Menduni
“…la cattura delle immagini di un evento, di una persona o di un oggetto in un istante determinato, e la loro fissazione su qualche supporto che permette di conservarle, sottraendo quell’istante particolare alla e all’oblio, e conferendogli una speciale forma di vita che si prolunga nel tempo.”

Narciso e Boccadoro
Herman Hesse
“…senza Narciso non gli importava più nulla. Che faceva ancora lì? Aspettava: rimaneva sotto il tetto del convento come un viandante indeciso si ferma, quando piove, sotto un tetto od un albero, solo per aspettare, solo come ospite, solo per timore dell’inospitalità di una terra straniera.”

Niente resurrezioni, per favore (da La Trilogia Del Ritorno)
Fred Uhlman
“Si guardò e vide di nuovo con orrore come il tempo l’aveva mutilato […] Gli parve che la vita non fosse altro che uno stupido scherzo, inventato da qualche sadico mostro annoiato per ingannare l’eternità”

Un’anima non vile (da La Trilogia Del Ritorno)
Fred Uhlman
“Era il richiamo dell’azione contro la contemplazione, che tu rappresentavi, ed era fuor di dubbio che la prima avrebbe del tutto prevalso.”

L’amico ritrovato (da La Trilogia Del Ritorno)
Fred Uhlman
“Von Hans, Konradin: implicato nella congiura per assasinare Hitler. GIUSTIZIATO.”

Ho smesso di piangere
Veronica Pivetti
“…ridevo, facevo ridere gli altri ed ero distrutta. Ogni battuta rosicchiava la mia personalità dolorosamente sdoppiata e ogni volta temevo la fine di quel momento di ilarità perché di lì a pochi secondi sarei ripiombata nella caverna dell’orco.
Sì, paradossalmente, ogni volta che mi intrattenevo con qualcuno a cazzeggiare, soffrivo. Come se stessi vedendo una nave salpare per una meta fantastica mentre io rimanevo lì, sola, su un molo desolato e deserto sotto a un sole che seccava me e ciò che mi circondava.”

Manuale del guerriero della luce
Paulo Coelho
“Un guerriero della luce presta attenzione agli occhi di un bambino. Perchè quegli occhi sanno vedere il mondo senza amarezza. Quando desidera sapere se chi sta al suo fianco è degno di fiducia, cerca di vedere la maniera in cui lo guarda un bambino”

Il Grande Gatsby
Francis Scott Fitzgerald
“Dopo l’imbarazzo e la gioia che non ragiona, era divorato dallo stupore per la presenza della donna. Era stato così a lungo pieno di quest’idea, l’aveva sognata in tutto il suo svolgimento e aspettata a denti stretti, per così dire, arrivando a un livello inconcepibile d’intensità. Ora, per reazione, si stava scaricando come un orologio dalla molla troppo tesa.”

L’Allegria
Giuseppe Ungaretti

I Custodi Del Libro
Geraldine Brooks
“Tu e tutti voialtri, abitanti del mondo “sicuro” […] con i vostri airbag e le diete ipocaloriche! Siete voi i superstiziosi! Siete convinti di poter beffare la morte e ci rimanete malissimo ogni volta che vi rendete conto di non riuscirci. Ve ne stavate sedute nei vostri begli appartamenti a guardarci schiattare in TV e pensavate: che cosa orribile! e poi vi alzavate per farvi un’altra tazza di caffè!”

Sostiene Pereira
Antonio Tabucchi
“E quando il dottor Cardoso uscì dalla porta e scomparve nella strada lui si sentì solo, veramente solo, e pensò che quando si è veramente soli è il momento di misurarsi con il proprio io egemone che vuole imporsi sulle coorti delle anime. Ma anche se pensò così non si sentì rassicurato, sentì invece una grande nostalgia, di cosa non saprebbe dirlo, ma era una grande nostalgia, di cosa non saprebbe dirlo, ma era una grande nostalgia di una vita passata e di una vita futura, sostiene Pereira.”

Tre uomini in barca
Jerome
“Pian piano il ricordo dorato del sole dilegua dal cuore delle fredde e malinconiche nubi. Silenziosi come bambini addolorati, gli uccelli hanno smesso di cantare e soltanto il verso lamentoso della galinella d’acqua e il gracido rauco della pernice turbano il silenzio intimorito intorno al corso d’acqua, ove il giorno morente esala l’ultimo suo respiro.”

Niente di nuovo sul fronte occidentale
Erich M. Remarque
“Ha un brutto aspetto, giallo e livido; sul viso si profilavano già le strane linee che conosciamo tanto bene per averle osservate centinaia di volte. Non sono nemmeno linee, ma piuttosto segni. Sotto la pellela vita non pulsa più, respinta fino ai margini del corpo; la morte si fa strada all’interno, e domina già gli occhi. Eccolo là, il nostro compagno Kemmerich, che poc’anzi cucinava con noi carne di cavallo e gironzolava per le trincee; è ancora lui, eppure non è già più lui, la sua figura si è sfumata […] Persino la sua voce suona spenta come cenere.”

Lo Zen e l’arte della manutenzione della motocicletta
Robert M. Pirsig
“Se non ti diverti a urlare, su una mota in corsa non fai grandi conversazioni. Invece passi il tempo a percepire le cose e a meditarci sopra. Su quello che vedi, su quello che senti, sull’umore del tempo e i ricordi, sulla macchina che cavalchi e la campagna che ti circonda, pensando a tuo piacimento, senza nulla che t’incalzi, senza l’impressione di perdere tempo.”

Il Palazzo Della Mezzanotte
Carlos Ruiz Zafòm
“Ricordo quella mattina di maggio come il primo segno della tempesta che addensava insorabilmente sui nostri destini , tramando alle nostre spalle e crescendo nell’ombra della nostra completa innocenza, quella benedetta ignoranza che ci faceva ritenere meritevoli di uno stato di grazia proprio di coloro che, essendo privi di passato, non hanno nulla dal temere dal futuro.”

Lettera a un bambino mai nato
Oriana Fallaci
“Ora ti chiedo se sei disposto a correre il rischio di lavare le mutande degli altri e scoprire che il domani è un ieri. Tu che te ne stai dove ogni ieri è domani, e ogni domani è una conquista. Tu che non conosci ancora la peggiore delle realtà: il mondo cambia e resta come prima.”

Il Piacere
Gabriele D’Annunzio
“Quella vita appunto in lui compie i miracoli della convalescenza: richiude le piaghe, ripara le perdite, riallaccia le trame infrande, rammenda i tessuti lacerati, ristaura i congegni degli organi, rinfonde nelle vene la ricchezza del sangue, riannoda su gli occhi l a benda dell’amore, rintreccia d’intorno al capo la corona de’ sogni, riaccende nel cuore la fiamma della speranza, riapre le ali alle chimere della fantasia.”

La coscienza di Zeno
Italo Svevo
“Scrivendo, anzi incendendo sulla carta tali dolorosi ricordi, scopro che l’immagine che m’ossessionò al primo mio tentativo di vedere nel mio passato, quella locomotiva che trascina una sequela di vagoni su per un’erta, io l’ebbi per la prima volta ascoltando da quel sofà il respiro di mio padre. Vanno così le locomotive che trascinano dei pesi enormi: emettono degli sbuffi regolari che poi s’accelerano e finiscono in una sosta, anche quella sosta minacciosa perchè chi ascolta può temere di veder finire la macchina e il suo traino a precipizio a valle.”

Lo Zen e il tiro con l’arco
Eugen Herrigel
“Se tale meta l’attira irresistibilmente, bisogna che egli si rimetta in cammino, il cammino dell’arte senz’arte. Bisogna che osi il salto alle origini, per vivere della verità come chi è diventato tutt’uno con essa. Bisogni che ridiventi scolaro, principiante, che superi l’ultimo tratto del cammino, il più aspro della via per cui s’è messo, attraversando nuove metamorfosi. Se trionfa di questa impresa temeraria, allora il suo destino si compie ed egli incontrerà la verità non più riflessa, la verità sopra tutte le verità, l’origine senza forma di tutte le origini: il Nulla, che pure è il tutto – ne verrà inghiottito e rinascerà da esso.”

Un altro giro di giostra
Tiziano Terzani
“Lentamente mi accorsi che il cancro era diventato anche una sorta di scudo dietro il quale mi proteggevo, una difesa contro tutto quel che prima mi aggrediva, una sorta di baluardo contro la banalità del quotidiano, gli impegni sociali, contro il fare conversazione. Col cancro mi ero conquistato il diritto di non sentirmi più in dovere di nulla, di non avere più sensi di colpa. Finalmente ero libero. Totalmente libero. Parrà strano, e a volte pareva stranissimo anche a me, ma ero felice.”

La Isla Bajo El Mar
Isabel Allende
“…desde entonces su espìritu se introducìa en los barracones, la cabañas, los trapiches, tentando a los esclavos con la promesa de libertad. Adoptaba forma de serpiente, escarabajo, mono, consolaba con el susurro de la lluvia, clamaba con el trueno, incitaba a la rebeliòn con el vozarròn de la tempestad. Los blancos tambièn lo sentìan.”

De Profundis
Oscar Wilde
“In ogni piccola circostanza in cui si sono incontrate le nostre vite […], nelle piccole occasioni, nei piccoli incidenti che sembrano nel loro rapporto con la vita essere non più della polvere che danza in un raggio di luce o della foglia che svolazza giù da un albero, seguiva la Rovina, come l’eco di un grido amaro, o l’ombra che insegue l’animale da preda.”

Il Mastino Dei Baskerville
Arthur Conan Doyle
“…E voglio che voi crediate, figli miei, che la stessa Giustizia che punisce il peccato può anche generosamente perdonarlo, e che nessuna condanna è così grave che la preghiera e il pentimento non possano rimuoverla. Imparate dunque […] a non temere i frutti del passato ma piuttosto ad essere cauti in futuro, così che le torbide passioni per cui la vostra famiglia ha tanto sofferto non debbano nuovamente scaternarsi per distruggerci.”

Orgoglio e Pregiudizio
Jane Austen
“Questa risposta colmò Darcy di una felicità quale non ancora non aveva mai provata, e la manifestò in termini in cui si sentivano tutto il fuoco e la tenerezza di un cuore ardentemente innamorato. Se Elisabetta avesse osato alzare gli occhi, avrebbe potuto costatare quanto quella espressione di gioia profonda illuminasse i suoi tratti, ma se il suo turbamento le impediva di guardarlo, poteva però ascoltarlo, e tutto quello che le diceva le dimostrava quanto gli era cara e le dava di attimo in attimo la misura del suo amore.”

Enrico IV
Luigi Pirandello
“E io penso, Monsignore, che i fantasmi, in generale, non siano altro in fondo che piccole scombinazioni dello spirito: immagini che non si riesce a contenere nei regni del sonno: si scoprono anche nella veglia, di giorno; e fanno paura.”

Sei Personaggi In Cerca D’Autore
Luigi Pirandello
“Il dramma per me è tutto qui, signore: nella coscienza che ho, che ciascuno di noi – veda – si crede <<uno>> ma non è vero: è <<tanti>>, signore, <<tanti>>, secondo tutte le possibilità d’essere che sono in noi: <<uno>> con questo, <<uno>> con quello – diversissimi!”

Sense and Sensibility
Jane Austen
“But her strongest feeling was one of pity for Marianne, who must now be in the depths of the most violent sorrow; and her romantic nature would consider it a duty to feed and encourage her misery.”

La Casa In Collina
Cesare Pavese
“Tutto tornava come prima. Tornavano la pace, i vecchi giochi, i rancori. Il sangue sparso era assorbito dalla terra. Le città respiravano. Soltanto nei boschi nulla mutava, e dove un corpo era caduto riafforavano radici.”

Il Sentiero Dei Nidi Di Ragno
Italo Calvino
“Poi, dietro agli uomini, la grande macchina delle classi che avanzano, la macchina spinta dai gesti quotidiani, la macchina dove altri gesti bruciano senza lasciare traccia: la storia. Tutto deve essere logico, tutto si deve capire, nella storia come nella testa degli uomini: ma tra l’una e l’altra resta un salto, una zona buia dove le ragioni collettive si fanno ragioni individuali, con mostruose deviazioni e impensati agganciamenti.”

Gli Indifferenti
Alberto Moravia
“…se sia possibile continuare così, tutti i giorni, con questa noia, e non cambiare mai e non lasciar mai queste miserie e compiacerci di tutte le stupidità che ci passano per la testa, e discutere e litigarci sempre per le stesse ragioni e non staccarci mai da terra, neppure di tanto.”

La Casa De Bernarda Alba
Federico Garcìa Lorca
“Son mujeres sin hombre, nada màs. En estas cuestiones se olvida hasta la sangre.”

David Copperfield
Charles Dickens
“When I think of my old friends and family, Agnes’s lonely face shines over them all. She is here, next to me, as I write, and I hope that when my life comes to its end, she will be with me in the shadows, pointing upwards to the light!”

The short happy life of Francis Macomber
Ernest Hemingway
“There was no one to tell he was afraid, nor to be afraid with him, and, lying alone, he did not know the Somali proverb that says a brave man is always frightened three times by a lion…”

On The Road
Jack Kerouac
“Era sempre mañana. Per la settimana successiva non sentii altro, Mañana, un’incantevole parola che probabilmente significava paradiso.”

Viaggio In Italia
J. Wolfang Goethe
“Ahi me, quello che esprimo solo adesso lo sentivo da molto tempo,
fin da quando, cioè, stavo soffrendo sotto un cielo inclemente
mentre ora m’è dolce provare come un’eccezione quella gioia,
che si dovrebbe godere senza interruzioni come un’eterna legge di natura.”

Le Ali Spezzate
Kahlil Gibran
“Se siamo stati separati dalla tempesta che sconvolgeva questo mare rendendolo rabbioso, saranno le onde a portarci in salvo e a renderci uniti su una spiaggia quieta. E se questa vita ci farà morire, sarà la morte che ci ridonerà la vita.”

Laluna.com
Care Santos
“Lejos de los padres, de las obligaciones y de todo el mundo civilizado conocido hasta el momento. Libres, que maravillosa palabra.”

Bianca come il latte, rossa come il sangue
Alessandro D’ Avenia
“Possibile che a sedici anni sei convinto che la vita sia la scuola e la scuola sia la vita? Che l’inferno siano i prof e il paradiso i giorni di vacanza? Che i voti siano il giudizio universale? E possibile che a sedici anni il mondo abbia il diametro del cortile della scuola?
Gli occhi verdi le guizzano nel volto di perla come fuochi nella notte, tradendo una vita zampillante dentro di lei, come fosse una fonte di montagna, nascosta e silenziosa e piena di pace.”

L’Esclusa
Luigi Pirandello
“Momenti! Non si sentiva forse ciascuno guizzar dentro, spesso, pensieri strani, quasi lampi di follia, pensieri inconseguenti, incofessabili, come sorti da un’anima diversa da quella che normalmente ci riconosciamo?”

Norwegian Wood
Murakami Aruki
“La morte non è l’opposto della vita, ma una sua parte integrante.” (c’è n’è voluto per trovare una frase da ricordare in un marasma di oscenità…)

Il Processo
Franz Kakfa
“La logica è ferrea sì, ma non resiste a un uomo che vuol vivere. Dov’era il giudice, che lui non aveva mai visto? Dov’era l’Alta Corte, davanti cui non era mai giunto?”

La Locandiera
C. Goldoni
“…voglio usar tutta l’arte per vincere, abbattere e conquassare quei cuori barbari e duri che son nemici di noi, che siamo la miglior cosa che abbia prodotto al mondo la bella madre natura.”

Confessione
Bill James
“Una cosa te la devo riconoscere, quando dici le bugie dai tutto te stesso. Hai mai pensato di entrare in polizia?”

Marina
Carlos Ruiz Zafòn
“Il nostro corpo comincia a morire nel preciso istante in cui nasciamo. Siamo fragili. Creature passegere.”

D’Amore E Ombra
Isabel Allende
“Avanzò l’aurora come un fiore di fuoco e cacciò lentamente l’oscurità. Il cielo schiarì e la brumosa bellezza del paesaggio scaturì dinanzi ai loro occhi come un mondo appena nato.”

Kitchen
Banana Yoshimoto
“Siamo rimaste solo io e la cucina. Mi sembra un pò meglio che pensare che sono rimasta proprio sola. […] Penso che quando verrà il momento di morire, vorrei che fosse in cucina.”

Faust (Vereinfachte Lesestücke)
Johann W. Goethe
“…Trotzdem hatte Faust nicht einen Augenblick erlebt, in dem er wirklich sagen konnte: <<Verweile doch, du bist so schön!>>

Estasi Culinarie
Muriel Barbery
“Ormai niente ha più importanza. Eccetto questo sapore che inseguo nei recessi della memoria e che, furente per un tradimento che io nemmeno ricordo, mi resiste e ostinatamente mi sfugge.”

Wuthering Heights
Emily Bronte
“My love for Edgar is like the leaves on the trees – I’m sure time will change it. But my love for Heathcliff is like the rocks in the ground – not beautiful, but necessary and unchanging.”

Avere o essere?
Erich Fromm
“Non c’è che una via per salvarci da quest’inferno: abbandonare il carcere della nostra egocentricità, aprirci verso l’esterno e unirci al mondo.”

Una stanza tutta per sè
Virginia Woolf
“Già il narciso soverchia il debole cervello, e sotto l’aromatico dolore sveniamo.”

Twenties Girl
Sophie Kinsella
“The girl’s voice rises to the most penetrating shriek, like feedback in my ear. I’m going schizophrenic. Now I know why people assassinate presidents.”

Memorie di una Geisha
Arthur Golden
“Non so come sarà il mondo quando ci incontreremo di nuovo. Ma, ogni volta che sentirò il bisogno di ricordarmi che al mondo esistono bellezza e bontà, io penserò a te.”

Moonwalk
Michael Jackson
“…ho preso il cappello da spia e ho cominciato a mettermi in posa, poi a fare dei passi, lasciando che fosse il ritmo di <<Billie Jean>> a guidare i miei movimenti.”

Uno, nessuno e centomila
Luigi Pirandello
“Se per gli altri non ero quel che finora avevo creduto di essere per me, chi ero io?”

Il Nome Della Rosa
Umberto Eco
“Forse il compito di chi ama gli uomini è di farli ridere della verità, perchè l’unica verità è imparare a liberarci dalla passione insana per la verità.”

New Moon
Stephenie Meyer
“Il tempo passa. Anche quando sembra impossibile. Anche quando il rintocco di ogni secondo fa male come il sangue che pulsa nelle ferite…”

Lessico Famigliare
Natalia Ginzburg
“Ma basta, fra noi, una parola. Basta una parola, una frase: una di quelle frasi antiche, sentite e ripetute infinite volte, nel tempo della nostra infanzia.”

Michael Jackson. Il Re Del Pop
Chris Roberts
“Fin dal primo istante in cui la gente l’ha sentito cantare quand’era piccolo, Michael Jackson è volato in orbita e non è più sceso.”

Il Giuoco Delle Perle Di Vetro
Hermann Hesse
“Oh, poter diventare sapienti![…]Trovare una dottrina, una cosa nella quale si possa credere!Tutto si contraddice, tutte le cose si sfiorano senza incontrarsi, non vi è nessuna certezza.”

Ti ricordi di me?
Sophie Kinsella
“Immagina di svegliarti domani mattina e di trovarti all’improvviso nel 2010. Devi inserirti in una vita, essere una nuova persona. Bene, per me è così.”

Zorro
Isabel Allende
“L’amaro sapore dell’ingiustizia rimase impresso per sempre nella parte più recondita della sua memoria per riemergere a più riprese e determinare in seguito il corso della sua vita”

Siddharta
Hermann Hesse
“…ed egli sorrideva tranquillo, sorrideva dolce e sommesso, forse molto benigamente, forse molto schernevole, esattamente com’egli aveva sorriso, il Sublime.”

Un arcobaleno nella notte
Dominique Lapierre
“Non importa se vinceremo o moriremo, sul Sudafrica si alzerà la libertà, come il sole si alza uscendo dalle nubi del mattino.”

Io non ho paura
Niccolò Ammaniti
“Più mi avvicinavo alla casa, più la collina gialla cresceva di fronte a me, più un peso mi schiacciava il petto, togliendomi il respiro.”

L’eleganza del riccio
Muriel Barbery
“E’ come se le note musicali creassero una specie di parentesi temporale, una sospensione, un altrove in questo luogo, un sempre nel mai.”

A Christmas Carol
Charles Dickens
“I stayed away from people. I didn’ try to help them. I never loved anybody. I loved only money.”

The Canterville Ghost
Oscar Wilde
“I want to lie in the soft brown earth with the grass above my head. I want to listen to silence.”

Gli effetti secondari dei sogni
Delphine De Vigan
“Ho ali trasparenti, volo sopra i banchi, chiudo gli occhi, sono un granello di polvere, una particella invisibile, leggera come un sospiro.”

La bambina che non esisteva
Siba Shakib
“I giorni divengono uccelli, formano uno stormo, si librano in aria e volano via.”

Fahrenheit 451
Ray Bradbury
“Titoli scintillavano nei loro occhi dorati, cadendo, sparivano infine nella morte, spenti.”

Elogio della Follia
Erasmo da Rotterdam
“Comunque parlino solitamente di me i mortali, io sola vi dico, rallegro con la mia divina potenza dei e uomini.”

Lettera sulla felicità
Epicuro
“Chi dice che non è ancora giunta l’età di filosofare o che è già trascorsa, è come se dicesse che non è ancora o non è più l’età per essere felici.”

Al faro
Virgina Woolf
“…poi la scena mutò, si trasformò: era diventata, se ne rese conto mentre si dava un ultimo sguardo alle spalle, il passato.

Veronika decide di morire
Paulo Coelho
“Forse avrebbe sentito qualche dolore, ma cos’erano cinque minuti di agonia in cambio di un eternità di silenzio?”

Jonathan Livingston Seagull
Richard Bach
“To begin with,” he said heavily,”you’ve got to understand that a seagull is an unlimited idea of freedom…”

Il gioco dell’angelo
C. Ruiz Zafon
“Ogni libro ha un’anima. L’anima di chi lo ha scritto e di quelli che lo hanno letto, vissuto e sognato…”

Il Fu Mattia Pascal
Luigi Pirandello
“…i morti non debbono più morire, e io si: io sono ancora vivo per la morte e morto per la vita.”

La solitudine dei numeri primi
Paolo Giordano
“Mattia pensava che lui e Alice erano così, due primi gemelli, soli e perduti, vicini ma non abbastanza per sfiorarsi davvero.”

Il signore delle mosche
William Golding
“Non c’erano ombre sotto gli alberi, ma dappertutto una calma perlacea, e ciò che era reale sembrava un’illusione, qualcosa di vago…”

Cronaca di una morte annunciata
G. Garcìa Màrquez
“…lo lasciò inchiodato alla parete con la sua freccia precisa, come una farfalla senza più scampo la cui sentenza stava scritta là da sempre.”

Frankenstein
Mary Shelley
“Ero dunque un mostro, una macchia sulla faccia della terra, sfuggito da tutti gli uomini e da tutti rinnegato?”

I love shopping per il baby
Sophie Kinsella
“Gentile Rebecca, temo non sia possibile adattare temporaneamente il nostro negozio a sala parto…”

La fata carabina
Daniel Pennac
“Ehi, ho visto una fata!Una vera fata! E ha trasformato un tizio in fiore!”

La paura di Montalbano
Andrea Camilleri
“Iu sacciu sula ca mi l’hanno ammazzatu. Ma la storia di noi puvareddri non la facemmo nui, la fanno quelli che scrivino supra i giurnali.”

1984
George Orwell
“Finchè non diveranno coscienti della loro forza, non si ribelleranno e, finchè non si ribelleranno non diveranno coscienti della loro forza.”

Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte
Mark Haddon
“Mi piace quando piove forte. E’ come essere avvolti da un rumore indistinto, continuo, che mi ricorda il silenzio…ma non è vuoto come il silenzio.”

Donne allo specchio
Patrizia Boi
“…la stringevo fra le braccia e mi sentivo perduto, il suo profumo annebbiava tutte le mie facoltà, le sue lacrime erano nettare per il mio palato…”

L’ombra del vento
Carlos Ruiz Zafòn
“La città era addormentata e la libreria pareva una barca alla deriva in un oceano di quiete e ombra.”

Twilight
Stephanie Meyer
“La sua pelle era ghiacciata come sempre, ma la traccia che lasciò sul mio viso era bollente, una scottatura che non provocava dolore.”

La Masseria delle Allodole
Antonia Arslan
“Cento gridi di angoscia vengono sigillati su labbra ridenti, cento pensieri di morte si levano, fluttuano incerti, si uniscono ad intessere una buia danza.”

Mille splendidi soli
Khaled Hosseini
“Quanto più vedo con chiarezza la mia fine, quanto più mi avvicino al giorno del giudizio, tanto più cresce in me la determinazione a compiere la Sua volontà. Per quanto possa essere doloroso.”

Il cacciatore di aquiloni
Khaled Hosseini
“Ma il ricordo viveva in me, un frammento di passato perfettamente conservato,una pennellata di colore sulla tela della nostra vita che era diventata vuota e grigia…”

Il segno dei quattro
A. Conan Doyle
“Peccato che la Natura abbia creato da te soltanto un uomo, poichè c’era materiale sia per un uomo valoroso che per un briccone…”

Uno studio in rosso
A. Conan Doyle
“Da una goccia una mente logica potrebbe dedurre la possibilità di un Atlantico o un Niagara[…]La vita non è che una grande catena di cui possiamo conoscere la natura osservandone un singolo anello”

Paula
Isabel Allende
“…Il tempo passa lentissimo.O forse il tempo non passa,siamo noi che passiamo attraverso il tempo”

Il miglio verde
Stephen King
“John,quando sarò al cospetto di dio padre,il giorno in cui mi giudicherà e mi chiederà perché mai ho ucciso uno dei suoi veri miracoli viventi…che cosa gli potrò rispondere?che era il mio mestiere?il mio mestiere…”

Il piccolo principe
A. De Saint-Exupery
“non si vede bene che col cuore…l’essenziale è invisibile agli occhi…”

Come fa a far tutto?
Allison Pearson
“Come ci sono finita qui? Per favore me lo dite? Non parlo di questa cucina,ma di questa vita…”

Se questo è un uomo
Primo Levi

Fuga dal Natale
John Grisham

I love shopping con mia sorella
Sophie Kinsella
“Gentile signora Brandon, le sconsigliamo vivamente di tentare di spedire in Gran Bretagna sei cani husky e una slitta…”

Il ritratto di Dorian Gray
Oscar Wilde
“La bellezza è una forma del Genio. Direi addirittura, che è qualcosa di superiore al Genio, poichè non richiede spiegazioni. Non può venire contestata. Regna per diritto divino e rende principi coloro che la possiedono.”

Harry Potter(1,2,3,4,5,6,7)
J.K.Rowling
“E’ giunto il momento di dirti quello che avrei dovuto dirti 5 anni fa, Harry. Sii, ti prego. Saprai tutto.Ti chiedo solo un pò di pazienza. Avrai modo di urlare…di fare quelo che vuoi…quando avrò finito. Non te lo impedirò”

Sai tenere un segreto?
Sophie Kinsella
“Naturale che ho dei segreti.Tutti ne abbiamo.Non sto parlando di segreti grossi,sconvolgenti del tipo “il presidente sta pensando di bombardare il Giappone e solo Will Smith può salvare il mondo”.No, io intendo dire i piccoli,normalissimi segreti”

La regina della casa
Sophie Kinsella
“No. Non sono stressata. Sono…molto impegnata. Ma il mondo è pieno di gente impegnata. E’ la vita.”

Jane Eyre
Charlotte Bronte
“Quale fu la mia vita dopo quella notte e quella dichiarazione d’amore? Quali furono le mie giornate a Thornfield, con il segreto che mi dilatava il cuore, nell’attesa imminente dela mia nuova esistenza?”

La Casa Degli Spiriti
Isabel Allende
“Così come quando si viene al mondo, morendo abbiamo paura dell’ignoto. Ma la paura è qualcosa di interiore che non ha nulla a che fare con la realtà. Morire è come nascere: solo un cambiamento”

Lo strano caso del dottor Jekyll e del signor Hyde
R.L. Stevenson
“A Henry Jekyll toccava a volte spaventarsi davanti agli atti di Edward Hyde; ma la situazione era così fuori da ogni legge ordinaria,e insidiosamente indeboliva la viglianza della coscienza…”

Lascia un commento

14 commenti

  1. wow!!sei un’ottima lettrice….complimenti!:)

    Rispondi
  2. Mi piace questo modo originale di invito alla lettura…
    E’ coinvolgente! Molti li ho letti, molti mi attirano per la tua scelta…
    Love
    L

    Rispondi
  3. midnightbright

     /  26 ottobre 2011

    Ciao Scrutatrice, davvero un bel blog! Ho girato solo un paio di pagine ma ho già individuato diversi spunti di riflessione, per ora mia, se vorrai condivisa (quindi di confronto). A presto, Davide.

    Rispondi
  4. midnightbright

     /  26 ottobre 2011

    Grazie del benvenuto! Come forse ora sai gia’ gli universi paralleli mi appassionano, comprenderai quindi la mia meraviglia nel trovarmi davanti il tuo nickname…come avfrei potuto non fare una visita?! Pensavo che sarebbe bello iniziare una conversazione cosi’:”Qual e’ il tuo universo preferito?”, ma per quanto originale mi sa che mi prenderebbero per matto:-)

    Ciao,

    Davide

    Rispondi
    • E invece io ti darei per un tipo molto interessante🙂
      Gli universi sono anche una mia area di interesse, in particolare quegli umani, inseriti nella più grande galassia del tempo.
      E adoro scrutarli, indagarli, osservarli senza essere invadente, come una farfalla che si posa per la prima volta su di un fiore a lei sconosciuto.

      Rispondi
  5. midnightbright

     /  27 ottobre 2011

    Mi fa’ molto piacere la cosa:-)

    Non so se hai notato la pagina sul mio blog “Il tempo, lo spazio e la vita”, ma conto di ampliarla ancora un po’ con altre argomentazioni. Ti sei mai trovata a domandarti se qualcun’altro ci pensa e/o se condivide con altri le proprie conclusioni?
    Bellissima l’analogia con la farfalla! Casomai ti posassi su un fiore da queste parti avvisa che salgo per un saluto:-D

    Rispondi
    • Si, ho fatto un giro e molto di ciò che hai scritto lo rivedo in me.

      Contaci, non mancherò di chiamarti! Ma devo assicurarmi che tu non sia allergico al polline dei miei pensieri🙂

      Rispondi
  6. Che vasta ed interessante scelta di letture, complimenti!

    Rispondi
  7. Una lista in cui vedo due libri che odio (Il Piacere e, lasciato a metà, La coscienza di Zeno), che amo (Harry Potter, L’ombra del vento, Il cacciatore di aquiloni), che non ho mai letto e non credo di leggere mai e poi dove compare anche quello che mi riprometto da sempre di leggere e che invece finora non ho ancora comprato (ossia La casa degli spiriti – adoro il film e forse se non ho ancora letto il libro e proprio per paura poi di disprezzare il film).
    E per finire, se leggi qui —> http://ziobob78.wordpress.com/2009/01/31/direttamente-dal-grande-fratello/ vedrai che di un libro ci ha colpito la stessa frase.

    Insomma, non potevo non aggiungerti pure su aNobii😉

    Rispondi
    • Guarda, Il Piacere l’ho letto durante le vacanze di Natale obbedendo ad un ordine scolastico (mai l’avrei comprato di persona, in quanto non mi è manco piaciuto). La Coscienza di Zeno l’ho invece affrontato di proposito, interessata a penetrare un po’ la questione della psicanalisi (ma, devo dire, mi è risultato ostico in diversi punti).
      In quanto ai libri che ami, non posso che condividere pienamente. Nella mia libreria di aNobii sono alcuni dei pochi ai quali ho assegnato cinque stelle.
      De La Casa Degli Spiriti che dirti? Io adoro l’Allende e non posso che consigliarti di leggerlo. Il film è molto, molto bello, hai ragione (è nella lista “Cinema da venerare”), ma leggendo il libro riuscirai a fare confronti molto interessarti, senza per questo disprezzare il prodotto cinematografico.

      Rispondi

Lascia Un Commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: