Libri in metro #55

Anno nuovo, lettori nuovi… Sui cari ed intramontabili mezzi pubblici romani. Perché anche se cambiano le tue abitudini ed il tuo posto di lavoro, loro non potranno mai mancare in gran parte della tua giornata.

I segreti del linguaggio del corpo [ROMA]

Decido di sedermi accanto a lei per vari motivi: due posti liberi, la linea di sedili più lunga… Ma sopratutto perché (Continua a leggere…)

Annunci

Libri in Metro #54

Di solito accade il contrario: io in piedi ed i lettori seduti. Forse perché leggere mentre si lotta per la sopravvivenza e si cerca di opporre resistenza alle brusche frenate dei vagoni della metro non è esattamente l’ideale. Almeno per quel che mi riguarda. Oggi invece la situazione è invertita, come ho descritto nel post…

La prosivendola [ROMA]

Legge e sorride tra sé. Si auto compiace della sua lettura. Forse Pennac fa questo effetto (Continua a leggere…)

Libri in Metro #53

Nuovi tragitti e nuovi percorsi in questa mia estate romana. Ma i lettori sono sempre lì, puntuali su ogni treno, autobus o metro che sia…

Le affinità elettive [ROMA]

Sulla linea Roma-Viterbo, in direzione piazzale Flaminio, è una delle poche volte che trovo posto a sedere. Di fronte a me (Continua a leggere…)

Libri in Metro #49

Un incontro fulmineo, un’occhiata e poi è sparito: il titolo del libro che sono riuscita a cogliere mentre venivo travolta dal branco selvaggio dei passeggeri che mano a mano ha invaso la metropolitana…

Anime di vetro [Roma]

Ci sono giornate in cui la metropolitana B direzione Laurentina alla stazione di Tiburtina è inavvicinabile. Ci sono invece giornate (Continua a leggere…)

Libri in metro #48

Da pendolare cronica quale sono incontro Monica, la famosa donna dalla vita disgraziata di qui ho parlato in due post (cioè qui e qui), praticamente ogni settimana. Devo dire che, se prima pensavo fosse una frequentatrice della metro solo la domenica, adesso devo ricredermi perché vaga tra i vagoni della linea B senza distinzione di giorni.
Più che osservare lei però, oggi mi sono concentrata su una lettrice seduta dinanzi a me…

Nessuno si salva da solo [ROMA]

L’atmosfera sulla metro B verso Rebibbia è piacevole questa mattina. Un musicista allieta il viaggio con (Continua a leggere…)

Libri in metro #47 

Con questo post, signori, vi presento la figura del lettore indeciso, il lettore confuso, il lettore poco convinto. Questa categoria di lettori non sente fortemente il richiamo delle pagine davanti a lui, ma si lascia distrarre con facilità dall’ambiente esterno, cogliendo stimoli che lo distolgono dalla lettura. Così apre e chiude i romanzi, sfoglia le pagine con lieve entusiasmo, ragiona approfonditamente se sia il caso di riporre il libro al suo posto, per non fargli il torto di leggerlo con poca attenzione: occhi sulle parole, ma testa altrove.

L’amica geniale [ROMA]

È fisiologico avere le idee confuse di prima mattina. In particolare se, come ogni mattina (Continua a leggere…)

Libri in metro #45

Stavolta ho poco bisogno di preamboli. Il post si introduce da sé…

Il segreto del tredicesimo apostolo [ROMA]

Non ho mai preso la metro B1 a Jonio senza sedermi. Stamattina deve esserci il pienone. E tra i passegeri seduti (Continua a leggere…)

Libri in metro #41 

Al nuovo capolinea di piazzale Jonio, arrivo della metro B1, c’è sempre un gran viavai. La mattina è particolarmente frequentato tanto che i vagoni si riempiono subito prima di arrivare alla stazione successiva. È tra la folla di pendolari astanti che adocchio la mia lettrice… 

Introduzione alla PNL [ROMA]
Il caldo di questi giorni impone di uscire sbracciati anche la mattina. La ragazza (Continua a leggere…)

Libri in metro #40

Da lunedì fa un caldo atroce nella capitale. L’afa è insopportabile, l’umidità allucinante e le temperature insostenibili per essere il mese di maggio. Potete immaginare che piacere sia viaggiare sui mezzi pubblici privi di aria condizionati ed anzi pieni della calca dei pendolari. Fortuna che riesco a distrarmi dal lamentarmi interiormente di questo caldo anomalo per osservare un bersaglio interessante… 

Niente di vero tranne gli occhi [ROMA] La metro B1 di Roma ha cambiato da poco capolinea, ma continua ad essere (Continua a leggere…)

Libri in metro #37

Non nascondo che ogni tanto lo smartphone lo uso anche io quando sono in metro: email, ricerche su internet, messaggi, agenda da controllare… Quando però oggi ho  alzato lo sguardo, ho avuto la visione di una lettrice proprio davanti a me, quindi osservabile da una prospettiva invidiabile… 

Sentire [ROMA]
Non credo che gli occhiali da sole indossati dalla lettrice fossero quelli idonei alla visione dell’eclissi (Continua a leggere…)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: