Libri in Metro #54

Di solito accade il contrario: io in piedi ed i lettori seduti. Forse perché leggere mentre si lotta per la sopravvivenza e si cerca di opporre resistenza alle brusche frenate dei vagoni della metro non è esattamente l'ideale. Almeno per quel che mi riguarda. Oggi invece la situazione è invertita, come ho descritto nel post... La... Continue Reading →

Libri in Metro #51

Capita spesso che alcuni vagoni della metro siano esageratamente più pieni degli altri. Solitamente perché sono i più vicini all'entrata sul binario, dunque raccolgono tutti quei passeggeri che non si distribuiscono lungo la banchina. Ecco, io non sono tra quei passeggeri. E menomale, perché giusto camminando un po' di più lungo il binario potrei avere... Continue Reading →

Libri in metro #50

Menomale che lo sciopero oggi è durato solo quattro ore. Altrimenti non sarei riuscita a stare comoda, aguzzare lo sguardo e fare il mio lavoro... 😉 Viaggio al centro della terra [ROMA] Seduta in un sedile al termine di una fila, una donna, sicuramente più giovane di come appare, legge (Continua a leggere...)

Libri in metro #42

Ultimamente l'andatura della metro mi fa quasi da culla. Ho tanta voglia di dormire e chiudere gli occhi... Ma ecco che una lettrice si palesa davanti a me e gli occhi non possono riposarsi proprio ora... Una piccola libreria a Parigi [ROMA] Le 15.30 di un giorno rovente non sono evidentemente le ore di punta... Continue Reading →

Libri in metro #34

Non ho mai visto così tanta gente con un libro in mano come oggi. Il vagone di Conca d'Oro pullula di lettori posizionati a diversa distanza l'uno dall'altro. Chi in piedi, chi seduto, chi appoggiato ad un sostegno, chi alle porte. Alcune copertine mi sono più familiari di altre, ma non di tutte riesco a... Continue Reading →

Libri in metro #33

Di solito mi chiudo sui libri anche in metropolitana, ma sono giorni che studio ed ora voglio avere un po' la mente libera, voglio lasciarla riposare... Mi dedico allora all'attività che mi piace di più, quella di bookwatcher. Un indovino mi disse [ROMA] La donna entra nel vagone della metro B1 a Conca d'Oro, rivolge... Continue Reading →

Libri in metro #32

Ultimamente sto notando il numero spropositato di persone che in metro giocherella con lo smartphone. Cosa fanno? Giocano, chattano, passano il tempo su Facebook. Io ho un iPhone ma non hai mai giocato in vita mia, mi sembra una perdita incredibile di tempo. Eppure qualche applicazione di svago ce l'ho anche io... Sarà che mi... Continue Reading →

Libri in metro #30

Dalle 7.45 alle 8.45 la metro di Conca d'Oro vive la sua ora di punta. In questo cospicuo numero di pendolari cresce allora notevolmente la probabilità di scovare qualche lettore; infatti, sul treno delle 7.50, si presenta ai miei occhi la più vasta delle scelte... Non solo amore [ROMA] In uno dei primi vagoni della... Continue Reading →

Libri in metro #27

Nel post LM non lo dico esplicitamente, ma la "pendolare" che ruba il posto alla lettrice sono io... Mille splendidi soli [Roma] Legge in piedi, appoggiata ad un sostegno rosso della metro B (Continua a leggere...)

Libri in metro #26

Ci sarebbe un aneddoto da raccontare su questo viaggio in metro. Questo aneddoto inizierebbe così: Termini. Ora di punta. "Il treno è guasto, si prega di scendere". La folla scalpita. "Aspettate un secondo". La folla si calma. Dopo nemmeno un minuto: "Il treno è guasto, si prega di scendere". Di nuovo un fremito di gambe... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: