Libri in metro #55

Anno nuovo, lettori nuovi... Sui cari ed intramontabili mezzi pubblici romani. Perché anche se cambiano le tue abitudini ed il tuo posto di lavoro, loro non potranno mai mancare in gran parte della tua giornata. I segreti del linguaggio del corpo [ROMA] Decido di sedermi accanto a lei per vari motivi: due posti liberi, la... Continue Reading →

Libri in Metro #54

Di solito accade il contrario: io in piedi ed i lettori seduti. Forse perché leggere mentre si lotta per la sopravvivenza e si cerca di opporre resistenza alle brusche frenate dei vagoni della metro non è esattamente l'ideale. Almeno per quel che mi riguarda. Oggi invece la situazione è invertita, come ho descritto nel post... La... Continue Reading →

Libri in Metro #53

Nuovi tragitti e nuovi percorsi in questa mia estate romana. Ma i lettori sono sempre lì, puntuali su ogni treno, autobus o metro che sia... Le affinità elettive [ROMA] Sulla linea Roma-Viterbo, in direzione piazzale Flaminio, è una delle poche volte che trovo posto a sedere. Di fronte a me (Continua a leggere...)

Libri in Metro #49

Un incontro fulmineo, un'occhiata e poi è sparito: il titolo del libro che sono riuscita a cogliere mentre venivo travolta dal branco selvaggio dei passeggeri che mano a mano ha invaso la metropolitana... Anime di vetro [Roma] Ci sono giornate in cui la metropolitana B direzione Laurentina alla stazione di Tiburtina è inavvicinabile. Ci sono... Continue Reading →

Libri in metro #48

Da pendolare cronica quale sono incontro Monica, la famosa donna dalla vita disgraziata di qui ho parlato in due post (cioè qui e qui), praticamente ogni settimana. Devo dire che, se prima pensavo fosse una frequentatrice della metro solo la domenica, adesso devo ricredermi perché vaga tra i vagoni della linea B senza distinzione di... Continue Reading →

Libri in metro #47 

Con questo post, signori, vi presento la figura del lettore indeciso, il lettore confuso, il lettore poco convinto. Questa categoria di lettori non sente fortemente il richiamo delle pagine davanti a lui, ma si lascia distrarre con facilità dall'ambiente esterno, cogliendo stimoli che lo distolgono dalla lettura. Così apre e chiude i romanzi, sfoglia le... Continue Reading →

Libri in Metro #46

Non sono costante, lo so, forse anche poco attenta, ma solo certi lettori davvero mi suggeriscono qualcosa, solleticano la mia curiosità e mi risvegliano dal torpore... LE PAURE SEGRETE DEI BAMBINI [ROMA] Ore 8:05. Al capolinea della metro B1, se si è fortunati, è possibile trovare un posticino libero, oasi di tranquillità in mezzo alla... Continue Reading →

Libri in metro #43

Ho finito gli esami e con loro i libri che ogni volta portavo in borsa con me. Questo rende i miei occhi più liberi di girovagare tra i vagoni dei mezzi pubblici, alla ricerca di appassionati od occasionali lettori che esibiscono, più o meno apertamente, le copertine dei loro interessi. Tuttavia questa volta non è... Continue Reading →

Libri in metro #40

Da lunedì fa un caldo atroce nella capitale. L'afa è insopportabile, l'umidità allucinante e le temperature insostenibili per essere il mese di maggio. Potete immaginare che piacere sia viaggiare sui mezzi pubblici privi di aria condizionati ed anzi pieni della calca dei pendolari. Fortuna che riesco a distrarmi dal lamentarmi interiormente di questo caldo anomalo... Continue Reading →

Libri in metro #38

Non è proprio la stessa cosa portare le lenti a contatto o gli occhiali. Le prime hanno una gradazione minore e non mi permettono di vedere con lampante chiarezza i dettagli. Difatti per decifrare il titolo del romanzo tenuto in mano dal lettore che mi siede di fronte ci ho messo un po': ho stretto... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: