Libri in metro #33

Di solito mi chiudo sui libri anche in metropolitana, ma sono giorni che studio ed ora voglio avere un po’ la mente libera, voglio lasciarla riposare… Mi dedico allora all’attività che mi piace di più, quella di bookwatcher.

Un indovino mi disse [ROMA]

La donna entra nel vagone della metro B1 a Conca d’Oro, rivolge lo sguardo ai sedili, tutti inesorabilmente occupati (Continua a leggere…)

Annunci
Articolo precedente
Articolo successivo
Lascia un commento

4 commenti

  1. Terzani è un autore che non riesco proprio ad affrontare. Qui tutti ne parlano, c’è pure un festival, “Vicino-Lontano”, cui partecipano annualmente tutte le scuole. Io non me ne sono mai occupata e, devo dire la verità, un po’ mi vergogno. Prima o poi devo decidermi a leggere qualcosa di questo scrittore … mio marito ha diversi suoi libri: sarà per questo che non mi attira? 🙄

    Mi piace

    Rispondi
    • Io ho letto un altro suo libro, ma ho questo titolo nel mio scaffale perchè ero molto desiderosa di leggerlo. Devo dire che si affronta bene come tipo di scrittura. A me non dispiace affatto. Magari tuo marito ci azzeccato questa volta 😉

      Liked by 1 persona

      Rispondi
  2. Io non prendo più la metro, ma per molto tempo mi sono aspettata di trovarmi un giorno o l’altro descritta qui 😉

    Mi piace

    Rispondi

Lascia Un Commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: