Endless dawns.

Le vacanze estive sono ormai giunte al termine e con loro stanno finendo anche le lunghe, calde giornate di questi ultimi mesi. Il temporale di ieri notte e di stamane è stata la dimostrazione evidente di come sia arrivata l’ora di dire addio all’estate, già salutata, in realtà, una buona settimanella fa.
Domani si ricomincia.
Pensare di dover ingranare nuovamente, dopo un periodo assai lungo di riposo, mi conduce ad uno stato di profonda malinconia.
Il tempo per dedicarsi alle proprie passioni, ai propri interessi, il tempo da sfruttare come si vuole, in libertà, senza scadenze, senza vincoli, senza catene, questo tempo – ahimè – è in dirittura d’arrivo. E sarà presto rimpiazzato dalla vita normale, dalla routine quotidiana, dagli impegni, dalle corse di qua e di là, dalle letture obbligate, dalle passioni bandite.

Okay, lo so, si riprenderà gradualmente, con orari più soft, impegni più dilatati, il carico di cose da fare più leggero.
Eppure vorrei poter fermare il tempo premendo un semplice tasto sul registratore della vita, “stop”, “pausa” ed ottenere così un istantaneo fermo immagine tanto rapido quanto fulmineo. Poi cliccherei su “rewind”, azionerei quello che Hermione nel terzo episodio di Harry Potter chiamava il “giratempo” e tornei indietro, dritta fino all’alba della stagione del sole per poter rivivere ancora, uno per uno, i suoi splendenti giorni. Poi, verso l’ora del tramonto, mi addormenterei come fa quella luminosa sfera gialla nel cielo tinto di rosa e di rosso. Dopo un attimo mi desterei, mi risveglierei all’inizio di tutto, all’alba di ogni cosa, rinascerei dalle mie ceneri come una fenice, sorgerei come il sole che si leva quotidianamente dalle profondità del Creato.

Annunci
Articolo precedente
Articolo successivo
Lascia un commento

15 commenti

  1. emptyin

     /  30 settembre 2013

    Io mi sono sempre detto…ma non potevo nascere negli Stati Uniti ? Ci sono li’,zone dove ad esempio e’ sempre primavera o dove,in california,e’ sempre estate (l’inverno dura poco).O no? byeee!!!
    🙂

    Mi piace

    Rispondi
  2. Certo sarebbe bello poter rivivere momenti di sole, attimi straordinari in cui l’occhio si sia deliziato di scenari mozzafiato,o solo ascoltare il canto dei grilli in una notte stellata…Tutto è poesia ,basta accorgersene. Comunque, se vuoi passare da me, un ultimo mio post parla di un sogno.
    A presto Isabella .

    Mi piace

    Rispondi
    • Già, si tratta di istanti paradisiaci se solo si fosse in grado di prestarci un po’ più attenzione. Spesso ce li lasciamo sfuggire senza goderli appieno.
      Buona giornata e grazie di essere passata.

      Scrutatrice

      Mi piace

      Rispondi

Lascia Un Commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: