Una torta tutta panna!

Cosa fare quando, aprendo il frigorifero, si nota in bella vista (proprio per fare in modo che non passi inosservato) un alimento in scadenza?
Beh, immagino che tutti cercheranno di mangiarlo, cuocerlo, cucinarlo o, eventualmente, congelarlo.
Nel mio caso, pochi giorni fa, mi son trovata davanti della panna che doveva essere consumata. Dunque quale utilizzo migliore se non quello destinato alla preparazione di un dolce?
Ed ecco allora la ricetta, semplice e veloce come quelle nelle quali mi avventuro normalmente, presa in prestito dalla mamma che a sua volta l’ha rubata alla nonna.

Ingredienti:
300 g di zucchero
300 g di farina
250 cl di panna
3 uova
Un cucchiaio di olio d’oliva
Un pizzico di sale
Una bustina di lievito

Procedimento:
Mescolare le uova con lo zucchero, aggiungere poi la farina, la panna, il lievito sciolto in poco latte, il sale e l’olio.
Versare il composto ottenuto in una tortiera, cuocere in forno per 30-35 minuti a 180 gradi.
Una volta raffreddata la torta, cospargerla di zucchero a velo.
(Come variante è possibile aggiungere al composto
le gocce di cioccolato oppure il cacao amaro).

Il risultato? Un dolce soffice soffice, che si mantiene tale anche per diversi giorni. Ottimo da mangiare a colazione o, se caldo ed appena fatto, ideale anche per essere gustato a fine pasto.

20130916-123112.jpg

P. S. Occorre fare una precisazione. A me la panna non fa impazzire. Mangiarla così, pura, assoluta, mi disgusta, la trovo troppo dolce. Tant’è che alle feste di compleanno, quando ero bambina, non mangiavo mai la torta, il che può sembrare un paradosso essendo io un’amante dei dolci. Il fatto è che le torte di compleanno sono sempre eccessivamente pannose, decorate con zucchero, ostie e guarnizioni varie che le rendono nauseanti al mio palato. Poi non metto quasi mai la panna nemmeno sul gelato. Ed i maritozzi con la panna? Mai sopportati.
In compenso, utilizzare la panna come ingrediente per qualche dolce preparazione (mousse, torte, semifreddi etc.) è più che gradito. Ecco perché questa ricetta fa al caso mio!

Annunci
Articolo precedente
Articolo successivo
Lascia un commento

20 commenti

  1. emptyin

     /  19 settembre 2013

    A me la panna piace solo in due modi: quando prendo la granita di caffe’ con panna o quando prendo le fragole con panna.Ma ad una condizione pero’, che la panna deve essere fresca,cioe’ fatta in giornata e non quella che si vende nei flaconi sotto pressione. Byeee!!:)

    Mi piace

    Rispondi
  2. Panna *_________________________*

    Mi piace

    Rispondi
  3. Silvia

     /  19 settembre 2013

    Molto buona hai fatto proprio bene! 🙂

    Mi piace

    Rispondi
  4. Mi stavo leccando anche le orecchie. Che fame !

    Mi piace

    Rispondi
  5. fortunatamente non la tengo mai in frigo, altrimenti potrei spararmela in gola direttamente dal beccuccio….

    Mi piace

    Rispondi
  6. Oh mamma cosa hanno letto i miei occhi!!! *____________*
    Non ho la panna in frigor ma da domani mattina ci sarà per pochi istanti 😀 😀 😀
    indovina il motivo?? 😛

    Grazie Very per aver condiviso la tua ricetta… 😀 😀

    Mi piace

    Rispondi

Lascia Un Commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: