Mission Impossible – Protocollo fantasma [Brad Bird]

Ecco, per iniziare questo post ci vorrebbe proprio che partisse la famosa sigla, quel motivetto che associo sempre al titolo del film.
Ta-ta   ta-ta-ta-ta   ta-ta-ta-ta   ta-ta-ta-ta   ta-ta tatataaaaa tatataaaaa
Okay, ci si è provato. Tentativo malriuscito.

Ma non sono (siete) qui per improvvisare (canticchiare nella vostra testa) sigle più o meno conosciute, bensì per scrivere (leggere) qualcosina riguardo il nuovo episodio del film d’azione più noto di tutti i tempi.
Ethan Hunt è alle prese con una missione di portata internazionale: sventare il lancio di alcune testate nucleari che potrebbero condurre ad una terza guerra mondiale capitanata da Russia e Stati Uniti.
Bazzecole, insomma.
Come è una bazzecola arrampicarsi quasi a mani nude sul Burj Khalifa, il grattacielo più famoso di Dubai nonchè l’edificio più elevato del pianeta. E cosa potrebbe esserci di così complicato, poi, nel salire sul tettuccio di un’automobile in corsa nel bel mezzo di una tempesta di sabbia? O nel tuffarsi in macchina dal settimo piano di un parcheggio, consapevole di correre il rischio di rimanere schiacciati dalla carrozzeria che si frantumerà ineluttabilmente al suolo?
Niente è impossibile, naturalmente.

Scenari mozzafiato – da Budapest a Mosca, da Dubai a Mumbai – per questa avventura al cardiospasmo firmata Brad Bird (grande, nel mondo dell’animazione, per “Ratatouille”, “Gli Incredibili”, “Il Gigante Di Ferro”), che si conclude, come di consueto, e forse un po’ scontatamente, davanti ad una bottiglia di birra.
Certo, non potevano mancare le cosiddette e già citate “americanate”, ma queste, lungi dall’essere esasperate e poco credibili, contribuiscono a rendere il film più godibile che mai.
Ciò che ho maggiormente apprezzato è stata la linearità della trama, assolutamente non dispersiva, ma anzi concentrata, che permette di essere facilmente seguita e di risultare pertanto avvicente.
Una chicca tutta da gustare è la storica miccia accessa al principio del film, proprio in coincidenza con la sigla, la quale, come un filo conduttore invisibile ma infuocato, percorre a ritroso gli eventi più significativi della storia, mostrandocene un assaggio “spot” ancor prima che questi si verifichino.
Insomma, si può affermare che la conclusione venga svelata già dall’inizio della pellicola. Ma cosa importa in fondo? E’ il “tra” quel che più conta. E’ ciò che si snoda in mezzo che vale la pena di essere visto.

Annunci
Articolo precedente
Articolo successivo
Lascia un commento

13 commenti

  1. karina890

     /  7 febbraio 2012

    Sì in effetti se la missione fosse sul serio impossibile tutte le volte andrebbe raccontata una disfatta quindi più che conta non è il finale ma “come hanno fatto?” 🙂

    Mi piace

    Rispondi
  2. Lauretta

     /  7 febbraio 2012

    Diciamo che non amo molto il genere…però la recensione è efficace 🙂

    Mi piace

    Rispondi
  3. Non avevo visto i precedenti “Mission Impossible”, ma questo qui mi è piaciuto tantissimo. Per qualche ora ho perso la cognizione del tempo e ho dimenticato i pensieri quotidiani 🙂

    Mi piace

    Rispondi
  4. 😆 10 anni fa, più o meno, sul mio primo cellulare avevo come suoneria proprio la sigla di mission impossible!! ahahah
    Ho visto il trailer e mi sa proprio che andrò a vederlo poi con la tua recensione mi hai invogliato ancora di più!!! 😀

    Mi piace

    Rispondi
  5. Mission impossible è uno dei tanti motivi per il quale vengo venerata dal Secchione… peccato che è andato al cinema a vedere quest’episodio senza di me!
    arrrrgh

    Mi piace

    Rispondi

Lascia Un Commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: