Sui sedili del 93…

Maschi e femmine. Adulti e bambini. Vecchi e giovani.
Quanti siamo in questo semplice mondo…
Sei miliardi…una quantità inimaginabile per la reltà umana.
Ciò significa che esistono sei miliardi di nasi, di bocche, di colli diversi.
Dodici miliardi di occhi, di orecchie, di mani e di piedi.
E noi ne conosciamo una parte così misera…
 
In questo modo rifletteva la ragazza, seduta sui sedili dell’autobus, osservando la gente che saliva, scendeva e si sedeva anch’essa.
Poi, improvvisamente un volto familiare, una faccia conosciuta.
Ci si scambia un semplice: "Ciao", "Come stai?", "Che mi racconti?" e si prosegue avanti.
Ognuno per la propria strada, ognuno per la propria vita.
Annunci
Articolo precedente
Lascia un commento

1 Commento

  1. Emanuela

     /  18 aprile 2009

    E si torna sempre sulla stessa scia… è più forte di noi… sappiamo che non possiamo conoscere tutto, che è totalmente al di fuori delle nostre possibilità venire a conoscenza di ogni individuo di questa terra… eppure lo vorremmo, eppure supponiamo d itutto su ogni singola persona che vediamo ed è incredibile sapere che ha una vita come la nostra fatta di miriadi dcose come la nostra… il mondo è esorbitante senza dubbio

    Mi piace

    Rispondi

Lascia Un Commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: